Instagram: lo stai usando nel modo giusto?

Di Instagram abbiamo già parlato nell’articolo Pinterest vs Instagram: come e quando usarli in azienda per spiegare le caratteristiche del social network più visual di tutti e come può essere integrato all’interno di una strategia comunicativa aziendale. Facciamo, però, un passo avanti. Sempre più aziende si stanno cimentando nell’utilizzo di Instagram, ma...nel modo giusto? In questo articolo, analizzeremo insieme quali sono gli errori più comuni che vengono commessi sui profili Instagram (per mancata conoscenza, per la fretta, per il poco tempo, ecc) e che possono essere evitati in maniera relativamente semplice.

instagram
 

Primo errore: comprare follower

Mai comprare follower. Mai. Per nessun motivo. L’unica strada corretta, duratura ed efficace per creare una fanbase è quella di conquistare i follower uno per uno. Anche se la strada è tutta in salita e la tentazione di acquistare i follower può apparire una scorciatoia invitante, non è mai una buona idea. E il motivo sta nella qualità del follower. Il rischio di quest’operazione sta nel ritrovarsi migliaia di fan completamente fuori target, che difficilmente interagiranno con la tua pagina, che non sono interessati ai tui contenuti e al tuo brand.

E poi, i numeri sono pericolosi. La percezione dei numeri va gestita in modo analitico. Un account con tantissime migliaia di follower, ma con un tasso d’interazione molto basso è sintomo di una pagina “poco sana”. Quali sono i kpi che contano? Il numero di follower o il numero di interazioni con un post? Vale di più una pagina con 25.000 follower e 10 like per post o una pagina con 200 follower e 10 commenti per post?

 

Non leggere i dati

Per usare Instagram in modo efficace bisogna saper interpretarne i numeri e analizzarne i dati. Primo tra tutti, la scelta degli hashtag. Imparare a decifrare gli hashtag è un modo efficace per canalizzare un contenuto verso il pubblico giusto.

Gli aspetti da misurare, però, sono molti di più:

  • Andamento della fanbase
  • Utilizzo degli hashtag
  • Livello di engagement
  • Percentuale di click sul link in bio
  • Composizione demografica dei follower
  • Numero di menzioni e tag di altri account instagram
  • Conversioni

I KPI da misurare sono moltissimi e, soprattutto, specifici. Ogni brand, a seconda del suo obiettivo di marketing, dovrà analizzare quei parametri che possono indicare nel modo più preciso possibile come sta evolvendo la propria presenza su Instagram.

 

 

Usare un tono troppo promozionale

Trasmettere i valori di un brand non significa ripetere in continuazione un messaggio pubblicitario/promozionale. In tutti i social network vale la stessa regola: utilizzare un tono sincero, naturale, informale paga molto di più dell’uso di un linguaggio promozionale vero e proprio. I social servono per condividere idee, opinioni e, a livello aziendale, l’anima del brand/prodotto.

promo

 

Utilizzo degli hashtag

La quasi totalità dei post contiene da 1 a 7 hashtag, ma un loro uso improprio può rivelarsi fatale. Usare troppi hashtag, o usare quelli meno frequenti o irrilevanti può impedire ad un post di ottenere la giusta visibilità. Con l'andar del tempo, questo può portare ad una perdita di credibilità del brand e far perdere all'azienda la possibilità di entrare in contatto con dei potenziali follower.

 

 

Non occuparsi dei contenuti

Utilizzare i filtri delle foto e l'editing delle immagini può contribuire a migliorare l'engagement verso un post. Per trovare il giusto equilibrio e creare delle foto armoniose e naturali occorre, ad esempio, scattare più foto di uno stesso soggetto (per usare la migliore), fare attenzione alle ombre, adottare la giusta luminosità, adottare un determinato stile, ecc.

Allo stesso tempo, è importate dedicare il giusto tempo alla creazione di un contenuto testuale efficace, a completamento della foto, capace di destare simpatia ed interesse, di suscitare commenti, ecc.

 

Questi sono solo alcuni degli accorgimenti che contribuiscono, insieme, ad accrescere la qualità del proprio account Instagram. In linea generale, il modo per creare un account davvero efficace è quello di creare contenuti coinvolgenti, autentici, interessanti, originali. Cercare scorciatoie "semplici" non è mai la soluzione giusta. Su Instagram in particolare, la strada verso la conquista dei follower è sempre in salita. Solo lavorando con costanza, impegno e con obiettivi precisi e misurabili si possono ottenere risultati reali.
Se desideri approfondire questo tema, contattaci via mail o sui social network: saremo felici di conoscerti!

fonte:ninjamarketing.it

 

Ilaria Boschetto
(Linkedin)

 

Leggi anche

 

 

 

Condividi su:

Facebook LinkedIn Twitter