Come migliorare l'accessibilità dei siti web... per tutti

Ogni anno, il 16 maggio si celebra la giornata mondiale sull'accessibilità. 24 ore (ma ne servirebbero molte di più) per far conoscere l’accessibilità digitale alle persone e agli utenti con disabilità. Il mercato mondiale di prodotti e servizi per persone con disabilità supera un miliardo e ha un potere d’acquisto di più di 6 trilioni di dollari (World Wide Web Consortium, The Business Case for Digital Accessibility, novembre 2018).

user experience
 

Nel corso del tempo, le aziende hanno aumentato il loro grado di attenzione verso questo tema, ma la strada è ancora lunga. Basti pensare che il punteggio di accessibilità medio sul web supera di poco la sufficienza: 64 su 100 (WebAIM, The WebAIM Million, febbraio 2019).

Disabilità o meno, i marketing manager delle aziende dovrebbero chiedersi: quanto è chiaro il mio sito web? Gli utenti che vi navigano riescono a vivere buona una User Experience? Nelle righe che seguono rilanciamo da Think with Google alcune dritte, alcuni consigli che anche noi utilizziamo sempre quando si tratta di creare un sito web (o farne il restyle). Del resto, una progettazione che tenga in considerazione i problemi di accessibilità porta vantaggi per tutti gli utenti.

 

1. Layout chiari rendono la navigazione più semplice

Nel mondo, circa 1,3 miliardi di persone hanno problemi di vista. Nonostante questo, un’analisi di un milione di siti web evidenzia che il problema di accessibilità dei siti web sta nel basso livello di contrasto.

Utilizzare un layout chiaro, pulito, ben scalabile sui diversi dispositivi, in forte contrasto con gli elementi in primo piano è il primo passo per garantire una buona leggibilità delle pagine.

 

2. Adottare un linguaggio e una struttura intuitivi e concisi

Le capacità di lettura e di comprensione variano da persona a persona. Non basta, quindi, creare un sito in inglese per assicurarsi una buona comprensione del testo. Moltissime persone non parlano inglese. Ecco perchè è importante realizzare un sito nella lingua parlata nel Paese target e creare testi di facile comprensione, in modo da consentire alle persone di capire ed assimilare il contenuto al meglio.

Anche l’utilizzo di termini desueti o troppo tecnici è da evitare. Benissimo far percepire che l’azienda conosce il suo settore, ma la bravura di un buon comunicatore sta nel far capire un concetto difficile anche a persone non competenti in quell’ambito.

È essenziale, in un sito web, rendere ven visibile la gerarchia dei contenuti: ne beneficeranno sia gli utenti (che si ambieteranno velocemente sul sito) sia la strategia SEO (i motori di ricerca individuano meglio cosa è veramente importante sul sito).

La proposta di valore deve essere above the fold. Gli utenti hanno poco tempo da dedicare alla navigazione del sito e rendere la propria proposta di valore chiara e ben visibile è estremamente strategico, anche per migliorare il tasso di conversione.

 

3. Semplificare l’inserimento dei dati per soddisfare le necessità degli utenti più esigenti

Le persone con una manualità limitata possono avere difficoltà a digitare su un dispositivo mobile. Se il sito web prevede l’inserimento di dati dell’utente, è importante adottar formati di input che semplifichino il compito degli utenti. Campi di testo a completamento automatico, tastierini nuerici, opzioni espanse, inserimento vocale e altri accorgimenti simili fanno la differenza.

 

4. Creare pagine che si caricano velocemente anche con le connessioni lente

Uno dei probelmi maggiori relativi all’accesibilità riguarda le connesioni lente e poco stabili. A livello statistico, i dispositivi mobili sono molto più diffusi rispetto ai pc e molti utenti hanno una larghezza di banda ridotta.

La sfida, su questo fronte, sta nel progettare pagine che si carichino più velocemente ed ottimizzare la velocità del sito per i dispositivi mobili. Con il risultato di offrire un’esperienza migliore agli utenti e di aumentare il livello di conversioni.

 

Questi sono piccoli suggerimenti ed indicazioni per progettare un sito web che possa garantire una buona User Experience per gli utenti, ma che allo stesso tempo possa semplificare anche la sua indicizzazione sui motori di ricerca. Se desideri approfondire questi consigli con noi, chiamaci o scrivici senza impegno!

 

 

Fonte: Think with Google

 

Ilaria Boschetto

(Linkedin)

 

Leggi anche

 

 

 

 

Condividi su:

Facebook LinkedIn Twitter