Inbound Marketing, scrivilo anche “the content is the king”

Il fatidico “The content is the king” è la regola che (nel bene e nel male) regna sovrana quando si parla di Web Marketing. Infatti, anche se non sempre online ci troviamo di fronte a contenuti di qualità, il web è per sua natura formato da un insieme vastissimo di contenuti.

Detto questo, cerchiamo di capire che cosa significa fare Inbound Marketing, perchè è così importante per le aziende (e non solo) e quali sono i mille modi di applicarlo nel modo corretto.

create useful content
 

INIZIAMO CON LE DEFINIZIONI

L’Inbound Marketing è una tecnica che consente alle aziende di attestare la propria competenza e la qualità dei prodotti/servizi offerti e, allo stesso tempo, di instaurare un rapporto duraturo con i propri (potenziali) clienti, fino a creare in loro il bisogno di fruire dei servizi dell'azienda.

Infatti, tramite la creazione e condivisione di news, video, ebook, newsletter, whitepaper, e di tutte le altre forme di content marketing, le aziende possono attrarre il loro target e condurlo nelle diverse fasi del processo di vendita.

Saper realizzare messaggi di questo tipo significa essere in grado di intercettare un potenziale cliente nel momento giusto, di coinvolgerlo in modo interessante e instaurare con lui una relazione duratura, senza interrompere le attività che svolge sul web. Pensiamo alla pubblicità tradizionale e a quanto, in certi casi, può risultare “fastidiosa”: le telefonate dei call center, gli spot che precedono i video o che interrompono le vostre serie tv preferite... A differenza della campagna pubblicitaria, l’Inbound Marketing vi consente di trasmettere contenuti in modo più sofisticato (e simpatico).

Per effettuare una buona attività di Inbound Marketing, bisogna porre attenzione ad alcuni fattori:

  • Contenuti: prima di scrivere un messaggio, occorre chiedersi quali sono le domande a cui la nostra audience cerca di trovare una risposta in rete
  • Clienti: ogni fase del ciclo di vita di un cliente richiede azioni e strumenti specifici per essere condotto spontaneamente alla fase successiva
  • Canali: per sua natura, l’Inbound Marketing è una tecnica multicanale che cerca di entrare in contatto con il potenziale cliente ovunque si trovi, lasciando a lui la scelta del canale più adatto dove proseguire il dialogo

 

L'Inbound Marketing è un processo che si articola in diverse fasi. Vediamole insieme:

 

inbound marketing process

 

CREARE CONTENUTI PER ATTIRARE L'ATTENZIONE

Per riuscire ad attirare l'attenzione della nostra audience in modo spontaneo, è necessario creare contenuti interessanti di alta qualità, previa analisi delle loro necessità e dei loro bisogni. In questo modo, possiamo portare il "traffico giusto" sul nostro sito web.
La domanda è: quali sono i contenuti da trasmettere? La risposta non è univoca. In linea di massima, sono le informazioni che possono generare valore per i nostri potenziali clienti: una guida per aiutarli nella risoluzione di una problematica, una news che affronta nel dettaglio un argomento complesso, un video che propone la demo di un software... Il segreto sta nel capire quali sono le informazioni che la nostra audience ricerca in rete per approfondire un determinato tema o per risolvere una particolare criticità. Approfondimento, precisione e chiarezza sono il mix ideale per creare un contenuto interessante e facile da comprendere. 
In questa fase, alcuni strumenti possono aiutarci per realizzare contenuti efficai: 

attirare l'attenzione
 
  • Analisi delle keywords: utilizzando le giuste parole chiave possiamo aumentare la probabilità che i nostri potenziali clienti possano trovare i nostri contenuti tra i primi risultati di ricerca
  • Ottimizzazione del sito web: miglioriamo il nostro sito web in modo che il visitatore possa trovare velocemente i contenuti di cui ha bisogno
  • Social Media: luogo principe del coinvolgimento, sono il canale perfetto per condividere informazioni con la propria audience e dare un’impronta umana all'azienda
  • Storytelling: avere un blog aziendale (o pubblicare articoli su blog terzi) è il modo più naturale per attirare le persone giuste fornendo contenuti utili, interessanti e pertinenti con il nostro prodotto/servizio offerto, rispondendo alle domande e necessità più comuni e condivise dal nostro target

 

APPROFONDIRE PER CREARE CONVERSIONI

Se il contenuto realizzato è riuscito a incuriosire i lettori, nascerà in loro la volontà di rimanere aggiornati sul tema trattato e/o di ricevere informazioni più dettagliate. Questo porta il visitatore a compiere una particolare azione, da noi preparata, ad esempio la compilazione di una form per iscriversi ad una newsletter, per prenotare una demo gratuita, per partecipare ad un evento, una telefonata per richiedere una consulenza ad hoc... Questa azione prende il nome di conversione, e rappresenta il parametro principe per stabilire le performance della nostra campagna di Inbound Marketing.
Gli strumenti che ci possono aiutare in questa fase sono:

generare conversioni
 
  • Moduli di contatto: sono il modo più isituzionale per consentire ad un visitatore di richiederci un’informazione, per lasciare un commento sul blog, per richiedere assistenza tecnica, ecc...
  • Call to action: sono i pulsanti che invitano i potenziali clienti a compiere l’azione di conversione e rappresentano la metrica principale per riuscire a tracciare una conversione
  • Landing page: è la pagina di destinazione a cui il visitatore viene condotto dopo aver cliccato sul pulsante contenente la call to action e dove sarà presente un modulo di contatto in cui potrà fornire il suo numero di telefono o la sua mail

 

OGNI LEAD QUALIFICATO RAPPRESENTA UN' OPPORTUNITÀ

Una volta che il nostro lettore ci ha fornito un suo contatto, questo potrà essere ricontattato per successive attività di follow-up, che consentiranno all'azienda di capire nel dettaglio i suoi bisogni e di proporre con successo le soluzioni più adatte a rispondere alle sue necessità.
Gli strumenti che ci possono aiutare nella gestione del lead sono:

 
concludere trattative
 
  • Email: inviare mail mirate ad un determinato contatto è uno dei modi per fornirgli del contenuto di suo interesse, accelerando i tempi di decisione e di acquisto
  • Marketing Automation: consente di studiare strategie di marketing ad hoc, in base al tipo di relazione instaurata con il contatto o allo stadio di acquisto in cui si trova; integrare le azioni di marketing e i lead all’interno di un CRM ci permetterà di capire quali sono le azioni di marketing che hanno portato i risultati più soddisfacenti

 

Come vedete, l’Inbound Marketing non è un semplice insieme di attività, ma un modus operandi che consente di trasmettere valore alla nostra audience e condurla in modo semplice e spondaneo nella fase successiva del ciclo di vita di un cliente. Se siamo riusciti a trasmettervi l'importanza di quest'attività, vi aspettiamo per studiare la vostra strategia di marketing :)

PRENOTA IL TUO CAFFÈ

 

 

Condividi su:

Facebook LinkedIn Twitter