Raccontare un brand in modo efficace: lo storytelling

Ogni giorno, ogni persona è sommersa dai contenuti. Sul telefono, in tv, al pc, mentre si va al lavoro, mentre si fa la spesa, mentre si è in palestra, mentre ci si rilassa. Sempre. Con ogni media. In ogni contesto. Online e offline.

Per i brand, questo si traduce in una problematica unica e grandissima: come ci si differenzia? Come si fa ad attirare l’attenzione del target? Tramite una strategia di brand storytelling “furba” e accattivante.

storytelling
 

Narrare il marchio

Narrare un marchio significa raccontare, mostrare, far vedere al target ciò che un’azienda offre. I suoi valori, la sua filosofia, la sua etica, i suoi prodotti e servizi. Lasciare tutto al caso è uno spreco di tempo e denaro perché se la narrazione non si inserisce in una strategia ben precisa non riuscirà a centrare l’obiettivo.

Su quali errori non si dovrebbe inciampare per non rischiare di sbagliare strada?

 

1. Non limitarti a “dire”: racconta la storia del tuo brand

Uno dei rischi più frequenti in cui si inciampa scrivendo di un brand è quello di cadere nell’autoreferenzialità. “Il nostro prodotto è il migliore sul mercato”, “Siamo leader nel settore X”, “I nostri 20 anni di esperienza nel mondo X” e così via. Questi sono alcuni dei classici esempi di frasi autoreferenziali che non si focalizzano sul bisogno da soddisfare di chi legge, ma che si concentrano su quelli che l’azienda “ritiene” essere le sue carte vincenti.

Una buona narrazione va dritta al punto, evita i paroloni e si concentra sulla concretezza. Indipendentemente dal tono di voce usato (certe personas si aspettano dal brand un tono istituzionale e altre un tono più informale), il brand deve saper raccontarsi, trovando un punto di contatto tra l’azienda e il pubblico e facendo leva su emozioni e sensazioni empatiche, capaci di suscitare un interesse positivo nel target.

 

2. Pensa a lungo termine

Una strategia di storytelling efficace sviluppa un arco narrativo continuo, con lo scopo di instaurare una relazione comunicativa a lungo termine con il target. Contenuti che incuriosiscano e stimolino la fantasia, non autoconclusivi, con dei elementi continuativi e uno stile riconoscibile sono espedienti chiave per costruire una narrazione continua nel tempo.

 

3. Fatti percepire come autentico e coerente

Una narrazione efficace è una narrazione coerente. Un modo per far sì che le persone, bombardate da migliaia di contenuti ogni giorno, possano distinguere e riconoscere un brand quando entrano in contatto con un contenuto è quello di costruire un messaggio coerente, fondato su valori duraturi e non contraddittori.

Rendere i propri valori come parte integrante della storia contribuisce a far percepire quel contenuto come autentico e spiegare le motivazioni per cui il brand crede in quel valore suscita nelle persone un senso di empatia molto forte e funzionale a consolidare la relazione con il target.

 

Questi sono solo alcuni accorgimenti da tenere a mente quando si struttura una strategia di brand storytelling, ma per realizzare una narrazione efficace e performante nel tempo occorre rivolgersi a dei professionisti capaci di elaborare una strategia di comunicazione creativa ed efficace! Contattaci se vuoi scoprire come!

 

 

Leggi anche

 

 

Condividi su:

Facebook LinkedIn Twitter